BuildingSmartItalia
  1. BuildingSmartItalia
  2. In Evidenza
  3. Il BIM nei lavori pubblici: punti di partenza e nuove prospettive
EVENTO-Il-BIM-nei-lavori-pubblici--punti-di-partenza-e-nuove-prospettive

Il BIM nei lavori pubblici: punti di partenza e nuove prospettive

L’ evento organizzato da buildingSmart Italia e Politecnico di Milano in collaborazione con Assobim e UNI, si è focalizzato sulle prospettive del settore dei lavori pubblici dopo l’entrata in vigore del Decreto 560/2018.

La pubblicazione del cosiddetto Decreto BIM apre una fase in cui tutto il Paese, dalle stazioni appaltanti alle imprese appaltatrici, dai professionisti ai fornitori, deve prepararsi in vista dell’obbligatorietà del BIM negli appalti pubblici.

Dopo l’introduzione del Presidente di buildingSmart Italia, Stefano Della Torre e l’intervento del Rettore Ferruccio Resta, il Provveditore Pietro Baratono ha illustrato il testo del decreto, mentre il presidente di Uni, Piero Torretta e il professore Alberto Pavan, hanno evidenziato il quadro della UNI 11337, facendone percepire l’importanza che va oltre il possibile utilizzo a supporto dell’applicazione del decreto ministeriale 560. L’ingegnere Adriano Castagnone si è soffermato sul ruolo che ricopre Assobim in questa fase di cambiamento, mentre il professore Bruno Daniotti, ha descritto il compito di INNOVANCE. Gli ultimi interventi, prima delle conclusioni del professore Angelo Ciribini, sono stati curati della professoressa Michela Arnaboldi e da Marco Dettori, presidente di Assimpredil – Ance e hanno riguardato il recepimento dell’innovazione da parte della pubblica amministrazione e dell’industria.

Ecco la rassegna dei Video Interventi dell’evento di Milano