Premessa/Contesto

Un progetto di monitoraggio da remoto di edifici ed infrastrutture dovrebbe essere avviato sia in risposta ad esigenze aziendali specifiche che per affrontare problemi o sfruttare opportunità nel contesto delle costruzioni e dell’infrastruttura stessa.

L’introduzione di nuovi sistemi di monitoraggio da remoto con strumenti di mixed reality comporta infatti numerosi vantaggi in termini di

ottimizzazione delle risorse, di riduzione degli sprechi, aumento  di efficienza e risparmio dei costi di manutenzione. Consente anche di effettuare manutenzione preventiva, permettendo di identificare potenziali guasti o malfunzionamenti prima che diventino problemi critici; può contribuire a migliorare la sicurezza degli edifici e delle infrastrutture attraverso l’utilizzo di telecamere di sorveglianza, sensori di allarme e sistemi di rilevamento. La possibilità di raccogliere dati ambientali, inoltre, mette le aziende nella condizione di poter valutare e ottimizzare le proprie pratiche in termini di sostenibilità ambientale, risparmio energetico e conformità alle normative. In aggiunta, l’accesso centralizzato alle informazioni, facilita la gestione dei dati, la generazione di report e l’analisi delle prestazioni consentendo di prendere decisioni informate e tempestive senza dover essere fisicamente presenti sul sito.

D’altro canto, la resistenza al cambiamento, la necessità di integrazione con sistemi preesistenti e una certa probabilità di rischi operativi possono costituire delle sfide da affrontare.

Scopo del gruppo sarà quello di produrre un report sulle sperimentazioni e le esperienze maturate durante lo svolgimento di attività di monitoraggio di uno o più edifici/infrastrutture presi ad esempio, tramite l’approccio di mixed reality.

Obiettivi del gruppo

Le attività del gruppo di lavoro sono finalizzate alla produzione del report “Mixed Reality for remote monitoring & simulation”, dal quale si evincerà non solo un corretto approccio all’implementazione degli strumenti di mixed reality basato su esigenze di mercato effettive e specifiche, ma anche il riconoscimento di eventuali rischi iniziali e l’individuazione di strategie di mitigazione specifiche per affrontarli, come una formazione specifica del personale per acquisire le competenze necessarie nell’utilizzo delle nuove tecnologie, e la promozione di una cultura aziendale orientata all’innovazione e al cambiamento. 

Partecipanti

Il gruppo di lavoro, coordinato da Riccardo Pagani, è attualmente in fase di engagement. Quanti fossero interessati a ricevere maggiori informazioni o a prendere parte alle attività possono contattarci

Metodologia

Il report si baserà sui risultati derivanti dalle attività di monitoraggio da remoto portate avanti su uno o più edifici/infrastrutture. Per maggiori informazioni sulle metodologie applicate si rimanda al Piano di Progetto in fase di approvazione.

Tempi e risultati attesi

Il progetto mira a dimostrare come il monitoraggio con mixed reality porterà, per le organizzazioni che decideranno di implementarlo, a processi più efficienti, un maggior coinvolgimento del personale ed una cultura aziendale incentrata sull’innovazione, migliorando l’esperienza degli stakeholder interni ed esterni che potranno beneficiare di un accesso migliorato alle informazioni, interagire con modelli virtuali e ricevere comunicazioni più efficienti, creando un vantaggio competitivo per l’organizzazione.

Per maggiori informazioni sulle tempistiche si rimanda al Piano di Progetto.

Patrocini

            

 

Torna alla pagina dei Domini Nazionali